Il problema e i sintomi

Sentire bene è fondamentale per entrare in relazione con le persone intorno a noi, ed è per questo che i problemi di udito non toccano solo la persona che ne soffre, ma anche famigliari, amici e conoscenti; l'udito, l'unico dei cinque sensi "a non dormire mai", ci rende più sicuri, capaci di percepire ogni singolo rumore, fornendoci un'enorme quantità di informazioni, anche le più semplici e scontate che, se combinate, ci permettono di interagire appieno con la realtà in cui viviamo.
Il compito di un apparecchio acustico è proprio quello di renderci più socievoli, attivi, per una vita piena e da godere in ogni sua sfumatura.

Il primo passo per riconoscere una perdita uditiva è riconoscerla. Il secondo è accettarla.
Una persona su sette ha problemi uditivi ed una su dieci avrebbe bisogno di un apparecchio acustico, eppure in Europa meno del 14% delle persone che ne necessiterebbero affronta il problema.

*da Maastricht, report sulla sordità, 1999



Come riconoscere la perdita uditiva? Quali sono i sintomi?

Potreste soffrire di disturbi uditivi se:
 

  • ascoltate radio e televisione ad un volume che gli altri considerano alto
  • vi capita spesso di non interpretare correttamente frasi di una conversazione
  • chiedete frequentemente di ripetere frasi o parole
  • vi infastidiscono molto i rumori di sottofondo
  • avvertite un senso di disagio e difficoltà nelle relazioni
La pigrizia e la superficialità portano molti ad ignorare questi sintomi e a rimandare la risoluzione del problema.
Tuttavia il disagio e l’isolamento che ne derivano diventano progressivamente più profondi e difficili da ignorare.

Informativa. Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti messaggi pubblicitari
mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.